image-preloader

Biografia

E' nato sotto il segno dei gemelli (18/06/1949); ha avuto un'infanzia felice e ha una famiglia serena (ci vorrebbe un quasi, perché con due figli, un maschio e una femmina, la tranquillità e' un traguardo, non uno status).
La moglie lo sopporta dal '74 grazie ad un segreto: non lo ascolta in radio, non lo guarda in tv.
E' laureato in Lettere Antiche; ha insegnato al Liceo San Gabriele di Roma e in molte altre scuole del Lazio.
Claudio Moroni, che alla anagrafe si chiama Everaldo, ci tiene a dire che più che un personaggio egli è una persona che lavora nell'ambito del giornalismo, dello spettacolo e della pubblicità, così come molti altri fanno quotidianamente in diversi settori della vita.
In questi ultimi anni, il suo impegno professionale si divide tra la Radio (Radio Roma Capitale fm 93,0 e Rete Sport fm 104,2) e l'agenzia Studio Emme-pubblicità & marketing.
E' giornalista, tecnico pubblicitario, autore di canzoni e di testi per il cabaret. Ha scritto due gialli, una singolare raccolta di racconti dal titolo “Non sembrava un violoncellista”, e il libricino “La vera ricetta della Amatriciana” (li trovi nella sezione Libri&Riviste).

La Radio

Dopo Super Onda Sound (1975- "Reparto craniolesi"), passando per Emme 100, Dimensione Suono, Radio Luna (trasmissioni sportive), è approdato a Serena Sport e Radio Incontro (1994- il successo di "Claudio & il Professore"), quindi a Radio Radio che ha lasciato a luglio del 2003, dopo 7 anni di fattiva collaborazione per approdare a Centro Suono Sport. Ora gestisce uno spazio di tre ore (7-10) su Radio Roma Capitale FM 93 (Noi & il Professore) e uno di 45’ su Rete Sport FM 104,2 (Monnalisa Romaclub).

“Claudio & il Professore” nasce nel 1993 da un’idea di Claudio Moroni. Ma il format della trasmissione risale al 1975 (Super Onda Sound – “Reparto craniolesi”); poi, passa su Radio Serena Sport, quindi attraversa Radio Incontro, Radio Radio, Radiosei, fino ad approdare su Centro Suono Sport 101,500.
Dal 2016 si chiama “Noi & il Professore”, perché l’anziano conduttore è stato affiancato da Marta Squicciarini e Tiziano Moroni (oggi “Noi & il Professore” vede la collaborazione di Salvatore d’Arminio e del regista-conduttore Tiziano Moroni)

E’ la sveglia mattutina all’insegna del sorriso.
C’era la crisi economica, c’erano i consueti venti di guerra nel medio oriente, serviva un programma di evasione, alla luce del fatto che non è piacevole iniziare un nuovo giorno sommando i problemi del mondo ai problemi di ognuno di noi.

Allora ecco i sondaggi più inquietanti, ecco i personaggi più demenziali, i kult più affascinanti e gli scherzi più disparati.
Fu subito un successo, decretato dagli ascolti, dai riscontri commerciali, dalle tante imitazioni (in radio e tv locali e nazionali).
La formula è sempre la stessa: un mix di spensieratezza, goliardia ed umanità.

Televisione

Ci lavora dal 1974: Gbr, Pts, Quinta Rete fino a Tvr-Voxson con il primo successo, il quiz "L'oggetto smarrito". Poi, le trasmissioni sportive; quella grande: "Bar Sport" a Videouno (maxicontenitore domenicale) e quella piccola: "Io & Monnalisa" a Tvr-Voxson (18 anni-5400 puntate!)

L'OGGETTO SMARRITO

(su TVR-VOXSON): è il primo successo nella televisione locale. Nella seconda meta' degli anni '70 è, insieme a "Caccia al rumore" di GBR, il quiz più seguito a Roma e nel Lazio. Claudio, che in quel periodo insegna a Norma di Latina e in altre scuole della regione, fa i salti mortali per non mancare ai due appuntamenti quotidiani, alle 14,00 e alle 19,30. Si vince un televisore a colori della Voxson.

BAR SPORT

(su VIDEO 1): è il grande momento del calcio romano in tv. Insieme a Enzo Scala (A botta Calda), Claudio inventa Bar Sport. Diventa il programma Kult della domenica (dalle 12.00 alle 24,00, con una pausa di un'ora dalle 21 alle 22). La prima parte la conduce Maurizio Mannoni che alle 17 cede il testimone ad Enzo Scala; alle 18 arriva Moroni che tira avanti fino a mezzanotte. Ospiti i più grandi personaggi dello spettacolo, della cultura e dello sport. Collaboratori fissi, personaggi come Beha, De Sisti, Clagluna, Graziani, Cerqueti, ecc.

IO E MONNALISA

(ritorno su TVR VOXSON): è l'idea più semplice e più rivoluzionaria. Infatti, Claudio in smoking parla di calcio con la Gioconda. Non insegue più gli ospiti, ma fa un monologo (con sevizi) di 18'. Funziona! Indici di ascolto formidabili; va in onda dopo "Colpo Grosso" e mantiene gli stessi numeri. Sigla di apertura, la Gioconda di Ponchielli; sigla di chiusura, la Marcia di Radetzky. Oltre 5.400 puntate!

QUELLI CHE LA ROMA

(su SUPER 3): Non è una trasmissione obiettiva, è faziosa. Non è giornalisticamente corretta, a quello ci pensano già i grandi network. È di parte. È giallorossa. È il nuovo programma tv ideato e condotto da Claudio Moroni, che con Carlo Zampa, Gabriele Cosmelli, Salvatore D'Arminio, Massimo Limiti e altri ospiti commenta, da tifoso, i fatti salienti della giornata di campionato giallorossa.

Libri e Riviste

Ormai conosciuto come "il Professore", Claudio Moroni ha guidato in passato alcune riviste molto note nell'ambiente giallorosso come MAGICA ROMA, SUPER DERBY, ROMA MAI SOLA.
Nel 2011 fonda il magazine interamente dedicato al quartiere romano in cui vive da anni, la Balduina.
La rivista, IL BALDUINO, diventa subito una realtà (in distribuzione gratuita) del quartiere.

MARTINI E IL FATTORE TEMPO

E' il primo lavoro di Claudio Moroni: un Giallo romano abbastanza movimentato, con piccoli risvolti umani. Il protagonista e' Lorenzo Martini, un giornalista televisivo d'assalto, che gareggia con le forze dell'ordine per risolvere delitti piu' o meno complicati.

MARTINI E L'ETICA DEL DOLORE

E' il secondo episodio della serie "Martini". In questo caso l'intreccio sembra meno complesso; ma l'epilogo è veramente commovente; poiché in questa storia i sentimenti trovano uno spessore maggiore. Come nel primo racconto, Roma fa da magico sfondo a tutta la vicenda.

NON SEMBRAVA UN VIOLONCELLISTA

E' il secondo episodio della serie "Martini". In questo caso l'intreccio sembra meno complesso; ma l'epilogo è veramente commovente; poiché in questa storia i sentimenti trovano uno spessore maggiore. Come nel primo racconto, Roma fa da magico sfondo a tutta la vicenda.

Studio Emme Snc

RESTIAMO IN CONTATTO

Non esitare a contattarmi
Vieni a trovarmi nel mio ufficio di Via Festa Avieno, 186 - 00136 - Roma
Oppure chiamami ai numeri +39 06 35 34 04 12 - +39 06 35 34 04 16